martedì 30 settembre 2008

Una filosofia, un arrivederci

«Non è vero. Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l'inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si era visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. Il viaggiatore ritorna subito.»

(J. Saramago, Viaggio in Portogallo, 1990)

sabato 27 settembre 2008

Asparagi

«Mi sembrava che quelle sfumature celesti tradissero le deliziose creature che s'eran divertite a prender forma di ortaggi e che attraverso la veste delle loro carni commestibili e ferme, lasciassero vedere in quei colori nascenti d'aurora, in quegli schizzi d'arcobaleno, in quell'estinzione di sere azzurre, l'essenza preziosa che riconoscevo ancora quando, l'intera notte che seguiva ad un pranzo in cui ne avevo mangiati, si divertivano, nello loro burle poetiche e volgari come una favola shakespeariana, di mutare il mio vaso da notte in un'anfora di profumo».

(Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto - La strada di Swann, 1913)

giovedì 25 settembre 2008

Sabbatico accademico

«I won’t throw myself from the pier
I’m gonna go home and shut up for a year
and when the year is over I’ll reappear
and have a solution».

(da The Architect, dEUS, 'Vantage Point', 2008)

mercoledì 24 settembre 2008

Omaggio ai nuovi arrivati

«Dapprima non percepì che il dispiegato susseguirsi di vocali e sillabe, gli irresistibili ritmi sincopati, il godimento ritardato della struttura sintattica tedesca.»


(Ian McEwan, Lettera a Berlino, 1989)

martedì 23 settembre 2008

Latter night

«The night begins
in early moments
no easy moments

three of us sitting up till dawn».

(da Finished It Remains, Idlewild, 'Make Another World', 2007)

venerdì 19 settembre 2008

Improvvisamente, autunno

«But if it's still pretty
what with all these leaves
we'll be fine, oh
and supervised»

(da Pioneer to the Falls, 'Our Love to Admire', Interpol, 2007)

mercoledì 3 settembre 2008

Catch the fire

«We marshall in the days of longing
we tremble like anyone's children
and wait to catch the fire».

(da Not Even Jail, 'Antics', Interpol, 2004)