lunedì 21 dicembre 2009

Posti.

«Damn this place makes a boy out of me».

(da The Boxer, 'In This Light and On This Evening', Editors, 2009)

venerdì 18 dicembre 2009

Muri.

«Pour salt water on the wound,
this home is more than bricks and mortar».

(da Bricks and Mortar, 'In This Light and On This Evening', Editors, 2009)

«[T]rionfava la marmaglia; non era noja, la sua; era propriamente schifo di vivere».

(Luigi Pirandello, I vecchi e i giovani, 1913)

domenica 13 dicembre 2009

Lesioni.

«Chiunque cagiona ad alcuno una lesione personale, dalla quale deriva una malattia nel corpo o nella mente, è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni».

(art. 581, c. 1, c.p.)

«La lesione personale è gravissima [...] se dal fatto deriva [...] la deformazione, ovvero lo sfregio permanente del viso».


(art. 583, c. 2, c.p.)

venerdì 11 dicembre 2009

La mala razza femminea.

«[S]pessissimo avviene che mentre taluno è arrestato e condotto in carcere, gli amici e i congiunti, e specialmente le donne (sempre pronte a suscitar disordini) si facciano a gridare e a tumultuare».

(Francesco Carrara, Programma del corso di diritto criminale, Parte speciale - ossia dei delitti in ispecie, 1899)

sabato 5 dicembre 2009

Scaramanzia.

«L'agente delle tasse, specialmente, un certo Stravuso, era il suo incubo: oltre che di ingordo, costui aveva la fama terribile di jettatore, e il principe, pigliandosela con lui, non lo poteva neppure nominare, dalla paura; non lo chiamava altrimenti che «Salut'a noi!», tenendo nel pugno un amuleto, un ignobile pezzo di ferro a foggia di mano che fa il segno delle corna».

(Federico De Roberto, I Viceré, 1894)

mercoledì 2 dicembre 2009

Mercatini

«Its coming on Christmas,
they’re cutting down trees,
they’re putting up reindeer, and singing songs of joy and peace.
Oh, I wish I had a river I could skate away on…»

(da River, 'Blue', Joni Mitchell, 1971)

ll romanzo è criminale

«Come sei romantico, Nimbo, dice. Irrimediabilmente.
L'avverbio mi infastidisce, è ostentato.
Perché?, domando.
Perché sei preda della militanza.
Vuol dire essere romantici?
Certo. Essere romantici vuol dire essere febbrili: immaginare fino allo stremo delle forze.»

(G. Vasta, Il tempo materiale, 2008)

mercoledì 16 settembre 2009

La danza della pioggia.

«I'll walk alone
I've given this, take wing,
celebrate the rain».

(da I'll Take the Rain, 'Reveal', R.E.M., 2001)

martedì 8 settembre 2009

È divieto il bacio

«Se vuoi un'immagine del futuro, immagina uno stivale che calpesta un volto umano — per sempre.»

(George Orwell, 1984, 1949)

lunedì 17 agosto 2009

Un'estate in città

«Perché non passiamo la giornata a fare cose mai fatte prima? Sarebbe divertente. Ci sarà qualcosa che non hai mai fatto... e in quanto a me, è un po' difficile, ma tenteremo di trovarne qualcuna.»

(da Colazione da Tiffany, di Black Edwards, 1961)

mercoledì 12 agosto 2009

Ricambi

«La principale differenza tra una cosa che potrebbe rompersi e una cosa che non può in alcun modo rompersi è che quando una cosa che non può in alcun modo rompersi si rompe, di solito risulta impossibile da riparare.»

(D. Adams, Praticamente innocuo, 1992)

domenica 19 luglio 2009

Sistema binario

«La gente pensa anche di non essere come un computer perché prova dei sentimenti che i computer non provano. Ma i sentimenti non sono che delle immagini sullo schermo di ciò che avverrà domani o il prossimo anno, o cosa potrebbe essere successo invece di quello che è successo veramente, e se è un'immagine felice le persone sorridono, se è triste piangono.»

(Mark Haddon, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, 2005)

sabato 13 giugno 2009

Puttane

«[I]llam enim turpiter facere, quod sit meretrix, non turpiter accipere, cum sit meretrix»

(Ulpiano, in Corpus Iuris Civilis [D.12,5,4,3], 528-533)

lunedì 1 giugno 2009

Giugno

«Thinkin' about thinkin' of you
summertime think it was June
yeah I think it was June».

(da Dakota, 'Language Sex Violence Other?', Stereophonics, 2005)

martedì 26 maggio 2009

Guardaspiaggia

« - "Finché c'è vita c'è speranza"
- "La speranza è troppo sopravvalutata".»

(da un episodio di Baywatch)

domenica 24 maggio 2009

Morte di una locomotiva

«L'unico punto chiaro è che nessuno, eccetto gli oratori che intervengono in occasione di cerimonie, crede più nel mito settecentesco dell'inevitabilità del progresso».

(Grant Gilmore, Le grandi epoche del diritto americano, 1977)

domenica 17 maggio 2009

Leggere attentamente il foglio illustrativo, non somministrare [...]

«Se stai per metterti a leggere, evita.
Tra un paio di pagine vorrai essere da un'altra parte. Perciò lascia perdere. Vattene. Sparisci, finché sei ancora intero.
Salvati».

(Chuck Palahniuk, Soffocare, 2001)

giovedì 14 maggio 2009

Il tempo di dire le cose

«I 5 COMANDAMENTI

1. Come politica praticheremo l'autodistruzione a tutta forza e la fiducia nelle virtù umane.
2. Tutti i nostri collaboratori dovranno essere belli affinché possiamo pubblicarne il ritratto.
3. Protesteremo energicamente contro tutte le decadenze: l'erudizione, la Certosa di Parma, il dadaismo, e i suoi succedanei, la cocaina, la polvere che dà il prurito, l'istruzione obbligatoria, la poliritmia, la politonia, la polinesia, i vizi carnali e in particolare l'omosessualità sotto tutte le forme.
4. La nostra freschezza non sopporterà le informazioni usate né le donne dei nostri amici.
5. Ci rifiuteremo in ogni circostanza di spiegare proprio ciò che non verrà capito.

La nostra impresa è folle come le nostre speranze. Dopo aver preso le massime precauzioni per le cose di minore importanza, non reclamiamo niente, più importante è l'amore dello stato maggiore delle ragazze.
"Hop-là, hop-là", questo è il nostro motto.»

(René Magritte, "Oesophage", 1970?)

giovedì 30 aprile 2009

Più vicini

«Is a strange obsession,
it's drawing us nearer.
We don't understand it,
it never get's clearer».

(da Fragile Tension, 'Sound of The Universe', Depeche Mode, 2009)

sabato 25 aprile 2009

Il paradosso della rappresentanza

«I titoli dei quadri non sono esplicativi e i quadri non sono illustrazioni dei titoli. La relazione fra il titolo e il quadro è poetica, ossia essa non conserva degli oggetti se non talune loro caratteristiche abitualmente ignorate dalla coscienza, ma talvolta presentite in occasione di eventi straordinari che la ragione non è ancora pervenuta a chiarire.»

(René Magritte, Catalogo della Mostra a Rotterdam, 1967)

giovedì 23 aprile 2009

Canzone sette

«You were like a cloud
yes you are a flower
then you were a lime
now our love is sour
you were like a cloud
you were just like a flower
then you were a lime
now our love is sour».

(da Song Seven, 'Evil EP', Interpol, 2005)

martedì 21 aprile 2009

Per tutti gli sbagli

«Pronunciare una ferita quando è appena ricucita,
non è semplice.»

(da Conosci, di Cristina Donà, 'La quinta stagione', 2007)

lunedì 13 aprile 2009

Buono e caro, ma...

«Ever notice how you come across somebody once in a while you shouldn't have fucked with? That's me».

(da Gran Torino, di Clint Eastwood, 2008)

domenica 12 aprile 2009

Chiamata alle armi

«The call to arms was never true,
time to imbibe here's to you.
I'll tell you stories bruised and blue
of drum machines and landslides.

Just one more round before we’re through
more psychedelic yuppie flu.
It’s such a silly thing to do,
now we’re stuck on rewind».

(da Follow The Cops Back Home, 'Meds', Placebo, 2006)

venerdì 10 aprile 2009

Arrivederci, per sempre.

«Before our innocence was lost,
you were always one of those
blessed with lucky sevens
and the voice that made me cry».

(da Song to Say Goodbye, 'Meds', Placebo, 2006)

domenica 5 aprile 2009

Alle spalle

«One fine day, I'm gonna live it all behind;
it wouldn't be so bad if I had more time».

(da Listen Up, 'The Masterplan', Oasis, 1998)

venerdì 3 aprile 2009

Untitled

«Now Cinderella don't you go to sleep,
it's such a bitter form of refuge.
Don't you know the kingdom's under siege
and everybody needs you?
Is there still magic in the midnight sun
or did you leave it back in '61?
In the the cadence af young man's eyes
and were the dreams roll high».

(da A Dustland Fairytale, 'Day & Age', The Killers, 2008)

mercoledì 1 aprile 2009

La via della sopravvivenza

«No, non disturbatevi, restate sulla sedia, signori mi presento, sono la commedia.»

(E. Rostand, Cyrano de Bergerac, 1897)

«Io sono un buffone, ho fatto il mio dovere, e come premio ho visto la gente.»

(da Viva Zapatero! di Sabina Guzzanti, 2005)

martedì 31 marzo 2009

Una via d'uscita

«Aggresively we all defend the role we play,
regrettably time's come to send you on your way;
we've seen it all: bonfires of trust, flash floods of pain.
It doesn't really matter, don't you worry, it'll all work out».

(da Exitlude, 'Sam's Town', The Killers, 2006)

domenica 29 marzo 2009

Distanze da separare

«But I'm just tryin' to love you
any kind of way.
But I find hard to love you
when you're far away».

(da Seaside, 'Inside In Inside Out', The Kooks, 2006)

martedì 24 marzo 2009

La mezza stagione

«Come il vento di aprile è il mio fanciullo
chiaro e leggero, mutevole un poco.
Ma è calda l'erba su i miei prati. 
Invano invoca una carezza più costante.»

(Sandro Penna, Poesie inedite, 1938-1955)

venerdì 20 marzo 2009

Un romanticismo deprecato

« [...] for it was the fashion of those times for lovers to call themselves by the most romantic names out of novels»

(William M. Thackeray, The Luck of Barry Lyndon, 1844)

lunedì 16 marzo 2009

Sarcasmo dal sottosuolo

«"È stato il signor procuratore generale" gli ho risposto "a domandare con tanto zelo la mia testa? È un vero onore per me che egli mi scriva. Spero che la mia morte gli faccia gran piacere, perché mi rincrescerebbe sapere che, pur avendola sollecitata con tanto ardore, essa gli era indifferente."»

(V. Hugo, L'ultimo giorno di un condannato, 1829)

martedì 10 marzo 2009

Rimpianti vittoriani

«Ozioso! Bello, povero e ozioso! Come in un romanzo alla moda! Un bohémien, se ben capisco. Che giornata felice!»

«Uno perduto, dieci trovati! Ne ho un casellario pieno zeppo, io, di personaggi, a centinaia, il che mi permette di sostenere una produzione basata unicamente sull'adulterio e su sentimenti fine secolo straordinariamente moderni che forse andran giù di moda, ma pel momento fanno casetta».

(Raymond Quenau, Icaro involato, 1968)

domenica 8 marzo 2009

Gioventù

«This is our decision, to live fast and die young.
We've got the vision, now let's have some fun.
Yeah, it's overwhelming, but what else can we do.
Get jobs in offices, and wake up for the morning commute».

(da Time to Pretend, 'Oracular Spectacular', MGMT, 2007)

giovedì 5 marzo 2009

Per Stefano

 «La possibilità immediata d'una riconciliazione aveva soppresso quella cosa della cui enormità noi non ci rendiamo conto: la rassegnazione. I nevrastenici non possono credere a chi li assicura che riusciranno quasi a calmarsi rimanendosene a letto senza ricevere lettere, senza leggere giornali: si figurano che un regime simile non farà altro che esasperare il loro nervosismo. Allo stesso modo gli innamorati, considerando la rinuncia dall'interno d'uno stato d'animo contrario, non avendo ancora cominciato a sperimentarla, non possono credere al suo potere benefico».

«Quando si ama, l'amore è troppo grande perché possa trovar posto tutto quanto in noi; s'irradia verso la persona amata, incontra in lei una superficie che lo arresta, lo costringe a tornare verso il punto di partenza, e questo rimbalzo della nostra stessa tenerezza noi lo chiamiamo i sentimenti dell'altro, lo troviamo tanto più dolce di quanto fosse all'andata, perché non sappiamo che proviene da noi».

«Con le donne che non ci amano, come con i dispersi, sapere che non si ha nulla da sperare non impedisce di continuare ad attendere. Si vive in agguato, in ascolto».

(Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto - All'ombra delle fanciulle in fiore, 1919)

martedì 3 marzo 2009

Learning to fly

«Gravity relase me
and don't ever hold me down,
now my feet won't touch the ground».

(da Life in Technicolor ii (Vocal), 'Prospekt's March', Coldplay, 2008)

mercoledì 25 febbraio 2009

Noi stessi per gli altri

«[D]i Swann ella conosceva a fondo quei tratti del carattere che il resto della gente ignora o volge in ridicolo e di cui solo un'amante, una sorella, possiedono l'immagine fedele e diletta; e a noi stanno a cuore a tal punto, questi tratti, anche quelli che più vorremmo correggere, che, proprio perché una donna finisce col prenderne un'abitudine indulgente ed amichevolmente canzonatrice, simile all'abitudine che ne abbiamo noi stessi e che ne hanno i nostri genitori, i vecchi amori hanno qualcosa della dolcezza e della forza degli affetti di famiglia. I legami che ci uniscono a un essere vengono santificati quando quell'essere si pone dalla nostra stessa visuale per giudicare uno dei nostri difetti».

(Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto - All'ombra delle fanciulle in fiore, 1919)

martedì 10 febbraio 2009

Insegnamenti di vita

«Avete il diritto di essere cretini, ma non ve ne dovete approfittare».

(Antonio Aiosa, detto Poppy)

lunedì 2 febbraio 2009

Panta rei

«Un tempo, avendo spesso pensato con orrore che un giorno avrebbe cessato d'amare Odette, egli s'era riproposto d'essere vigile e non appena sentisse che l'amore cominciava a lasciarlo, aggrapparsi a lui, trattenerlo. Ma ecco che l'affievolirsi del desiderio dell'amore corrispondeva al tempo stesso l'affievolirsi del desiderio d'essere innamorato. Non si può cambiare, cioè diventare un'altra persona, seguitando ad obbedire ai sentimenti della persona che non siamo più».

(Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto - La strada di Swann, 1913)

domenica 1 febbraio 2009

Lapidaria

«Milano non è la verità»
(da L'inutilità della puntualità, Afterhours, 'Non è per sempre', 1999)


«La verità è che la verità cambia»
(F. Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886)

giovedì 22 gennaio 2009

Fwd: Scritture private

«Da piccolo, scrivere mi annoiava. Con le dita nel calamaio, un libro di citazioni e un fez rosso sulla testa, ero soltanto un bambino gonfio d'amore. E dire che ora ho voglia di scrivere per svuotarmi nell'isolamento. Non ho mai provato altro che le parole».

(Rachid O., Quel che resta, 2008)

mercoledì 21 gennaio 2009

Inverno

«Se sono vuoti gli alberi e il gennaio
comincia appena, a un puro sole brilla 
sulla ghiaia del parco ora deserto 
lo sputo del fanciullo ch'è passato 
forse correndo mosso dall'aprile 
lontano...»

(Sandro Penna, Poesie, 1927-1938)

martedì 13 gennaio 2009

La gaia scienza dell'amore ai tempi di Facebook

«Poiché l'amore porta con sé la pretesa del possesso esclusivo, esso si pone molto al di sotto dell'amicizia, che invece consente di avere più amici e a questi, a loro volta, di essere amici tra loro.»

(F. Nietzsche, Frammenti postumi, 1876-1878)

mercoledì 7 gennaio 2009

Bianca assoluzione

«We used to tear it down,
but now we just exist.
The things that I did wrong,
I'll bet you've got a list.
...
Forget about what i said
the lights are gone and the parties over.»

(da Forget About What I Said, The Killers, 'Day & Age', 2008)

sabato 3 gennaio 2009

La Crisi nell'anno nuovo

«"Per favore, carbonaio, dammi un po' di carbone. Il mio secchio è così vuoto che posso cavalcarlo. Abbi la bontà. Appena posso, te lo pago."»

(Franz Kafka, Il cavaliere del secchio, 1921)