martedì 31 marzo 2009

Una via d'uscita

«Aggresively we all defend the role we play,
regrettably time's come to send you on your way;
we've seen it all: bonfires of trust, flash floods of pain.
It doesn't really matter, don't you worry, it'll all work out».

(da Exitlude, 'Sam's Town', The Killers, 2006)

domenica 29 marzo 2009

Distanze da separare

«But I'm just tryin' to love you
any kind of way.
But I find hard to love you
when you're far away».

(da Seaside, 'Inside In Inside Out', The Kooks, 2006)

martedì 24 marzo 2009

La mezza stagione

«Come il vento di aprile è il mio fanciullo
chiaro e leggero, mutevole un poco.
Ma è calda l'erba su i miei prati. 
Invano invoca una carezza più costante.»

(Sandro Penna, Poesie inedite, 1938-1955)

venerdì 20 marzo 2009

Un romanticismo deprecato

« [...] for it was the fashion of those times for lovers to call themselves by the most romantic names out of novels»

(William M. Thackeray, The Luck of Barry Lyndon, 1844)

lunedì 16 marzo 2009

Sarcasmo dal sottosuolo

«"È stato il signor procuratore generale" gli ho risposto "a domandare con tanto zelo la mia testa? È un vero onore per me che egli mi scriva. Spero che la mia morte gli faccia gran piacere, perché mi rincrescerebbe sapere che, pur avendola sollecitata con tanto ardore, essa gli era indifferente."»

(V. Hugo, L'ultimo giorno di un condannato, 1829)

martedì 10 marzo 2009

Rimpianti vittoriani

«Ozioso! Bello, povero e ozioso! Come in un romanzo alla moda! Un bohémien, se ben capisco. Che giornata felice!»

«Uno perduto, dieci trovati! Ne ho un casellario pieno zeppo, io, di personaggi, a centinaia, il che mi permette di sostenere una produzione basata unicamente sull'adulterio e su sentimenti fine secolo straordinariamente moderni che forse andran giù di moda, ma pel momento fanno casetta».

(Raymond Quenau, Icaro involato, 1968)

domenica 8 marzo 2009

Gioventù

«This is our decision, to live fast and die young.
We've got the vision, now let's have some fun.
Yeah, it's overwhelming, but what else can we do.
Get jobs in offices, and wake up for the morning commute».

(da Time to Pretend, 'Oracular Spectacular', MGMT, 2007)

giovedì 5 marzo 2009

Per Stefano

 «La possibilità immediata d'una riconciliazione aveva soppresso quella cosa della cui enormità noi non ci rendiamo conto: la rassegnazione. I nevrastenici non possono credere a chi li assicura che riusciranno quasi a calmarsi rimanendosene a letto senza ricevere lettere, senza leggere giornali: si figurano che un regime simile non farà altro che esasperare il loro nervosismo. Allo stesso modo gli innamorati, considerando la rinuncia dall'interno d'uno stato d'animo contrario, non avendo ancora cominciato a sperimentarla, non possono credere al suo potere benefico».

«Quando si ama, l'amore è troppo grande perché possa trovar posto tutto quanto in noi; s'irradia verso la persona amata, incontra in lei una superficie che lo arresta, lo costringe a tornare verso il punto di partenza, e questo rimbalzo della nostra stessa tenerezza noi lo chiamiamo i sentimenti dell'altro, lo troviamo tanto più dolce di quanto fosse all'andata, perché non sappiamo che proviene da noi».

«Con le donne che non ci amano, come con i dispersi, sapere che non si ha nulla da sperare non impedisce di continuare ad attendere. Si vive in agguato, in ascolto».

(Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto - All'ombra delle fanciulle in fiore, 1919)

martedì 3 marzo 2009

Learning to fly

«Gravity relase me
and don't ever hold me down,
now my feet won't touch the ground».

(da Life in Technicolor ii (Vocal), 'Prospekt's March', Coldplay, 2008)