giovedì 11 dicembre 2014

Vacche

«Cordelia ci invita a riflettere sulla caducità della vita bovina e compone la seguente poesia:

Cos'è la vita infine?
Oggi siam qui, domani scaloppine.»

(Stefano Benni, Dottor Niù, 2001)

martedì 9 dicembre 2014

I miei vizi tutti

«Frivolezza, sarcasmo, improntitudine, inclinazione al sofisma, al depistaggio e al millantato credito, imprudenza, incapacità di valutare l'effetto di ogni singolo atto, prodigalità, sessuomania, disinteresse per l'altrui punto di vista, riluttanza a riconoscere i propri torti, ostentato vigore caratteriale che è solo debolezza, e soprattutto una peculiare varietà di ottimismo che sconfina nell'irresponsabilità»

(Alessandro Piperno, Con le peggiori intenzioni, 2005)

domenica 23 novembre 2014

Kyrie Novembre

«This is nothing like it was in my room
In my best clothes
Trying to think of you […]

I won't fuck us over, I'm Mr. November.»

(The National, Mr. November, ‘Alligator’, 2005)

lunedì 18 agosto 2014

Poca fede

«Infatti non gli credevo, e a quelle parole che sentivo inventate sul momento e via via che le pronunciava, il suo giuramento "sulla Kere" non aggiungeva gran peso perché il culto ellenico in Bloch era puramente letterario. Del resto non appena cominciava ad intenerirsi e desiderava che ci si intenerisse su un episodio falso, diceva: "Lo giuro", più ancora per la voluttà isterica di mentire che nell'interesse di far credere che diceva la verità.»

(Marcel Proust,  All'ombra delle fanciulle in fiore, 1919)


mercoledì 16 luglio 2014

Il problema è che manca la musica

«[Q]uindi, sul fare dell'alba, in modo quasi paranoico, avevano speso tutte le loro energie a trovare “un cantante di canzoni eroiche dalla voce potente”. Perché una rivoluzione fosse davvero tale, era obbligatorio cantare alla radio e alla televisione canzoni eroiche».

(Orhan Pamuk, Neve, 2002)


«Cerco in tutte le canzoni e in un passero sul ramo 
uno spunto per la rivoluzione».

(Rino Gaetano, Cerco, ‘Nuntereggae più’, 1978)


«V: A revolution without dancing is a revolution not worth having».

(da V for Vendetta, di James McTeigue, 2005)


«So I'll start a revolution from my bed».

(Oasis, Don't Look Back in Anger, ‘(What's The Story) Morning Glory’, 1995)

mercoledì 2 luglio 2014

Infezione

«Ci sarà un'entrata alla tua indifferenza, mi ripetevo, alle serate di gomma che passiamo fra persone che si aspettano tu dica certe cose e a cui tu allora dici la vita non ha senso e ridi e fai ridere loro per poi rimanere solo con me e dire la vita non ha senso e piangere e soffiarti il naso sul mio maglione, esisterà un passaggio segreto dove strisciare, strisciare, strisciare, irrimediabile come quello che ti influenza mentre non lo sai, e arrivarti finalmente dentro, nel sangue, definitiva come certe malattie. Per contagiarti proprio di quella che tu, portatore sano, hai attaccato a me».

(Chiara Gamberale, La zona cieca, 2008)

lunedì 5 maggio 2014

Autobiografia

«[A]nd that in describing this period of my life, I have unconsciously mimicked non only, here and there, the superior, sneering attitudes of my adolescent self, but also the rather formal, distancing, labyrinthine tone in which I used to speak, clumsily derived from my scant reading of Proust which was supposed to announce me to the world as an intellectual. [...] I had to built my defences. Pomposity was one of them».

(Ian McEwan, Black Dogs, 1992)